Tavolo pieghevole

Tavolo in cartone ondulato pieghevole

Questo concept è uno dei primi realizzati nella carriera universitaria.

Il brief di partenza chiedeva di trovare una soluzione di arredo per piccoli spazi, utilizzando il CARTONE ONDULATO. Attraverso un sistema di incastri o di pieghe l'oggetto doveva "scomparire" e occupare poco spazio durante il periodo di non utilizzo.

Descrizione

La soluzione consiste in un tavolino pieghevole con superficie d'appoggio per 2 persone comode. Il tavolo aperto ha dunque una lunghezza di 1,2 m mentre piegato occupa solo 20cm.

 

E' composto da un soffietto che funziona da parte strutturale e un ripiano che funge da piano di appoggio e da chiusura. 

 

Le operazioni di apertura e chiusura sono semplici e permettono in poco tempo di avere a disposizione un piano d'appoggio per qualsiasi evenienza.

 

In un secondo momento è stata pensata una "valigia" per poterlo trasportare comodamente o riporre.

Il soffietto

Per il soffietto, vista l’impossibilità di piegare direttamente il cartone ondulato da 1,5 cm (che avrebbe portato alla rottura in poco tempo), le pieghe sono state realizzate con dei fogli di cartoncino semplice da 300g.

Decorazione

Il brief richiedeva anche che le superfici dell'oggetto avessero un decoro che continuo che mutasse nelle due configurazioni di utilizzo, in questo caso: aperto e chiuso. E' stato scelto un decoro geometrico prendendo ispirazione da un quadro di Piet Mondrian.